Le imprese siciliane investono nel digitale

IMG_1808.jpg

A Palermo e Catania presentate le innovazioni tecnologiche di aziende siciliane

Con l’aumento dei flussi turistici in Sicilia sta aumentando, di pari passo, anche l'attenzione da parte delle imprese siciliane ad investire in tecnologie. Quindi si può pensare di migliorare l’esperienza del turista con un' innovativa connessione wi-fi, conoscerlo e servirlo meglio, massimizzare i ricavi degli hotel, solo grazie ad una app? Utilizzare lo smartphone come “chiave intelligente” dell’hotel? E ancora disintermediare, ampliare l’offerta di servizi e contribuire a promuovere la destinazione?

Sono questi i nuovi trend, le strategie e tecnologie tenute a battesimo dalla Federalberghi Palermo con la prima edizione di Powerhospitality, workshop dedicato alla presentazione di nuove soluzioni tecnologiche per l’industria alberghiera. All’evento, replicato a Catania, i relatori di cinque realtà, quattro delle quali siciliane, hanno presentato le loro nuove proposte dinanzi ad un'ampia platea di imprenditori del ricettivo.

"Oggi c'è un trend di elevazione delle aziende siciliane - dichiara il presidente di Federalberghi Palermo, Nicola Farruggio - che stanno investendo nel turismo digitale nel supporto dei sistemi ricettivi con prodotti di altissima fascia. Tutte innovazioni nate dall'ingegno di alcune realtà siciliane e che racchiudono e semplificano molti passaggi del lavoro quotidiano a servizio dell'ospite".

Dario Vinciguerra, responsabile di Hotel.BB, esperto di web e vendita online, ha proposto un’analisi del comportamento del turista sul web, evidenziando alcune interessanti strategie per incrementare la visibilità delle strutture ricettive e ridurre i costi di commissione. Caterina Tienforti, responsabile di Spotty Wifi, ha illustrato l’importanza della connettività e come si possano rilevare, con il contributo della tecnologia, preziose informazioni relative all’ospite, avere un importante termometro sulla customer satisfaction e contribuire in maniera concreta a generare una buona brand reputation. Massimo Bello e Silvano Paxia hanno invece presentato hotelyzer, nuova soluzione basata su business intelligence, interamente sviluppata in Sicilia su piattaforma Microsoft, ideata per monitorare la reputazione online degli hotel, migliorare la guest experience ed incrementare il revenue. Grazie ad un elegante virtual concierge, completo di un sistema di prenotazione mobile, hotelyzer è in grado di rendere più confortevole il soggiorno del turista, stimolare la condivisione delle esperienze positive, fondamentale per migliorare la web reputation, ed al contempo invogliarlo ad acquistare i servizi disponibili nel territorio. Hotelyzer include al suo interno anche la tecnologia T-gate, implementata dalla omonima azienda ragusana, che consente di utilizzare lo smartphone come “chiave intelligente” dell’hotel e come telecomando delle funzionalità essenziali di camera, come ad esempio illuminazione e climatizzazione, oltre che per l’accesso ai parcheggi grazie alla funzione telepass. Luca Rosa, responsabile commerciale T-gate, ha quindi presentato la “digital key”, ed ha evidenziato come questa tecnologia, fino ad oggi dominio quasi esclusivo delle grandi compagnie alberghiere, possa essere oggi facilmente adottata da ogni struttura, anche in abbinamento ad una esistente domotica. Cinzia Di Martino, appassionata blogger, esperta di web e social media, ha poi evidenziato, coinvolgendo interattivamente la platea, quanto possa essere prezioso il contributo dei social network per offrire visibilità alle strutture ricettive e contribuire alla promozione della destinazione, offrendo preziosi spunti e concreti suggerimenti.

Fonte: guidaviaggi.it
  • Visite: 296
  • T: 0039 (095) 8175667
  • M: 0039 (347) 3528729
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • 22/03 - Palermo • Hotel Des Palmes
  • 23/03 - Catania • Hotel Nettuno

Sponsor dell'evento:

Kiube Web Agency
Wead Media Agency
Power Hospitality
© Power Hospitality - Crediti